C’è un luogo in Italia dove puoi acchiappare le nuvole

Condividi
Tempo di Lettura: 2 minuti

È una sensazione sorprendente, adrenalinica e unica, quella che proviamo quando ci ritroviamo davanti alle bellezze del mondo che abitiamo. Emozioni amplificate ancora di più dall’alta quota, dalla posizione strategica di quei punti panoramici che ci permettono di osservare città, borghi e paesi.


Ascensori che svettano verso il cielo, sentieri in salita e scalinate ripide che ci portano direttamente lì, tra l’azzurro del cielo, sospesi a mezz’aria. Sono queste alcune delle esperienze che andiamo cercando quando siamo in viaggio, per ammirare le destinazioni che abbiamo scelto da un’altra prospettiva.

E non dobbiamo per forza volare dall’altra parte del mondo per vivere un’avventura così perché anche il nostro Belpaese sa regalarci visioni dall’alto che lasciano senza fiato. Come quelle che si palesano davanti agli occhi di sale sulla cima dell’Acchiappanuvole, il monte che domina l’isola di Capri dal quale è possibile sfiorare le nuvole.

Benvenuti sull’Acchiappanuvole

Il suo nome ufficiale è Monte Solaro e con i suoi 589 metri d’altezza è la cima più alta dell’isola di Capri.

Dalle terrazze presenti sulla montagna è possibile ammirare tutta l’isola dall’alto. Dalle case addossate una all’altra a quei meravigliosi faraglioni che emergono dall’acqua e svettano verso il cielo, fino a raggiungere con gli occhi la Penisola Sorrentina, l’arcipelago Li Galli e persino il Golfo di Napoli.

Tutto intorno, invece, una vegetazione rigogliosa e lussureggiante che ricopre la roccia calcarea, e che comprende tantissime specie floristiche come la ginestra, il mirto, il leggio, l’alloro e gli anemoni.

Ed è sempre qui, sul punto più alto dell’isola, che si prova la straordinaria sensazione di toccare il cielo con un dito, di acchiappare le nuvole. Il soprannome dato al Monte Solaro, del resto, fa riferimento alla sua posizione, ma anche a un altro fenomeno suggestivo che qui si manifesta in alcuni momenti della giornata.

A causa dei forti sbalzi termici che ci sono tra la montagna e il mare, quando l’aria calda sale dal basso crea una condensa, una nuvola di vapore che abbraccia tutto il monte e che rende la visita ancora più suggestiva.

Meridiana del Monte Solaro

Meridiana del Monte Solaro

La vista più bella d’Italia

Raggiungere la cima del Monte Solaro è un’esperienza che lascia senza fiato. Per arrivare fin qui ci sono due opzioni ed entrambe garantiscono un’avventura straordinaria.

La prima prevede un’escursione a piedi da Piazza della Pace da Anacapri. Da qui, infatti, parte un sentiero in salita e ben segnalato. Attraversando la natura, i vigneti e le coltivazioni della zona, in circa un’ora si può raggiungere la cima.

La seconda opzione per raggiungere il Monte Solaro, invece, è una traversata sospesa tra cielo e mare. Grazie alla seggiovia Anacapri-Monte Solaro, in partenza da Piazza Vittoria, potrete raggiungere le terrazze del massiccio in 12 minuti. Da qui, ovviamente, la vista è garantita.

Una volta arrivati in cima la visione è sublime, ma guardatevi intorno perché il Monte Solaro è pieno di meraviglie.

Poco prima di arrivare sulla cima, infatti, troviamo il Castello Barbarossa, una fortezza risalente al X secolo costruita per controllare i golfi di Napoli e di Salerno. Il nome dell’edificio, invece, fa riferimento al periodo di conquista di Capri da parte di Kair-ed-Din, conosciuto anche come Barbarossa.

Scendendo dal Monte Solaro, una deviazione per il paesino di Cetrella è quasi doverosa. Sarà lui stesso a richiamare la vostra attenzione con quell’odore di limone sprigionato dall’erba che cresce nella zona, lo stesso che gli ha dato il nome. Una volta arrivati qui, non dimenticate di visitare l’eremo incastonato in una piccola valle a strapiombo sul mare.

Seggiovia sul Monte Solaro

Seggiovia sul Monte Solaro

 

 58 Visualizzazioni