Berardelli nuovo presidente della Società Italiana di Neurologia

Condividi
Tempo di Lettura: 2 minuti

ROMA (ITALPRESS) – Il professor Alfredo Berardelli, direttore del Dipartimento di Neuroscienze Umane della Sapienza Università di Roma, è il nuovo presidente della Società Italiana di Neurologia e guiderà la SIN fino al 2023.
La proclamazione è avvenuta al termine dei lavori del XXV Congresso Mondiale di Neurologia, incontro biennale dei massimi esperti mondiali della Neurologia e delle Neuroscienze, organizzato e promosso dalla World Federation of Neurology in collaborazione con la Società Italiana di Neurologia.
“Voglio esprimere profonda gratitudine ai miei predecessori – ha dichiarato Berardelli – per il lavoro svolto fino ad oggi che ha portato la SIN a realizzare numerosi progetti a favore della ricerca scientifica e della cura e assistenza ai pazienti affetti da malattie neurologiche. In particolare, ringrazio il professore Tedeschi e il Consiglio Direttivo che mi ha preceduto che ha saputo affrontare le sfide imposte dall’emergenza Covid 19”.
“Con la mia Presidenza intendo continuare le attività di promozione della cultura neurologica nel Paese con l’aggiornamento continuo dei neurologi – prosegue Berardelli -. E’ mia intenzione promuovere la ricerca scientifica neurologica, facilitando sempre di più le collaborazioni fra le varie Istituzioni di ricerca presenti a livello nazionale e favorendo iniziative dedicate ai giovani ricercatori. Bisogna migliorare il dialogo e la collaborazione fra i neurologi che lavorano nelle Università, nelle Aziende ospedaliere e i neurologi che lavorano nel territorio. La SIN, in qualità di Società Scientifica di riferimento accreditata presso il Ministero della Salute, deve sviluppare ulteriormente il dialogo con le Istituzioni del nostro Paese e deve far aumentare nella nostra società la consapevolezza dell’importanza della Neurologia per la salute dell’uomo. Infine, è necessario tutelare i pazienti, migliorando l’accesso alle terapie e l’organizzazione assistenziale”.
“Con la pandemia – conclude il professore Berardelli – il mondo medico-scientifico ha subito un radicale cambiamento: tra gli obiettivi principali della mia presidenza c’è anche, quindi, quello di sostenere questa trasformazione nella neurologia, cercando di cogliere e diffondere le nuove opportunità che la sfida al Covid ha fatto emergere”.
Berardelli ha già al suo attivo una lunga e consolidata esperienza come presidente dell’Accademia LIMPE, la società scientifica dedicata alla Malattia di Parkinson e agli altri Disturbi del movimento e ha ricoperto numerosi e svariati ruoli nell’ ambito di altre Società Scientifiche Internazionali di Neurologia.
La Società Italiana di Neurologia conta oltre 3.000 specialisti neurologi e ha lo scopo istituzionale di promuovere in Italia gli studi neurologici, finalizzati allo sviluppo della ricerca scientifica, alla formazione, all’aggiornamento degli specialisti e al miglioramento della qualità professionale nell’assistenza alle persone con malattie neurologiche.
(ITALPRESS).


 52 Visualizzazioni