Aspirina dimezza rischio di morire per COVID nei pazienti ricoverati: “Cauto ottimismo”

Condividi
Tempo di Lettura: < 1 minuto


Mettendo a confronto le cartelle cliniche di centinaia di pazienti ricoverati per COVID-19, l'infezione provocata dal coronavirus SARS-CoV-2, un team di ricerca americano guidato da scienziati dell'Università del Maryland ha rilevato che l'uso abituale di aspirina ha ridotto in modo significativo il rischio di finire in terapia intensiva e di morire. I risultati dovranno essere confermati da uno studio clinico randomizzato, per questa ragione i ricercatori esprimono "cauto ottimismo".
Continua a leggereDa Fanpage


 246 Visualizzazioni