Angel of Death: la nuova pericolosa sfida sui social che ha già ucciso due adolescenti

Condividi
Tempo di Lettura: 2 minuti

Ci risiamo. Sta diventando popolare fra le giovani generazioni l’ennesima pericolosissima sfida Tik Tok, che è costata già la vita a due adolescenti indonesiani negli scorsi giorni. A lanciare l’allarme sono state le autorità della città di Tangerang, che su Twitter hanno diffuso un filmato semi-censurato scioccante: un camion che falcia dei ragazzini.


La challenge, che si sta diffondendo soprattutto nel continente asiatico, prende il nome di “malaikat maut” (termine indonesiano che può essere tradotto come “angelo della morte “) e consiste proprio in questo: correre per piazzarsi davanti ad un camion in arrivo, col rischio (decisamente molto elevato!) di essere investiti. Tutto ciò per creare dei contenuti sensazionalistici da pubblicare su Tik Tok e fare il pieno di Mi piace e far crescere i propri follower.

Negli scorsi giorni in Indonesia sono aumentate le segnalazioni di ragazzi coinvolti in questa terribile sfida. Soltanto a Tangerang sono stati fermati dalla polizia 14 minorenni, beccati mentre si piazzavano davanti ai camion in movimento.

Per arginare il fenomeno le autorità locali stanno sensibilizzando la popolazione, spiegando ai ragazzini che queste sfide mettono a rischio la loro vita e quella degli altri. Il timore è che questa sfida possa attirare tanti altri adolescenti in varie parti del mondo. Purtroppo non è la prima volta che i fenomeni social si trasformano in armi letali.

Sicuramente ricorderete la Planking challenge, che consiste nello sdraiarsi in posti insoliti come le ringhiere e gli incroci stradali o ancora la Blackout challenge, che spinge i partecipanti a filmarsi mentre si prova a soffocarsi da soli usando una corda o una cintura (sfida pericolosissima che lo scorso anno è costata la vita anche a una bambini palermitana di 10 anni).

Per questo è fondamentale che i genitori vigilino costantemente sui figli minorenni che utilizzano i social, in particolare Tik Tok (pieno di insidie, a partire dalla presenza di pedofili che possono attirare con facilità i minorenni). Certi giochi possono trasformarsi in drammi assurdi ed evitabili.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonti: About Tangerang (Twitter)/Sindonews 

Leggi anche:

 92 Visualizzazioni

Lascia un commento