Al via dal Musart Festival Firenze IL nuovo tour di Riccardo Cocciante

Condividi
Tempo di Lettura: 2 minuti

FIRENZE (ITALPRESS) – Riccardo Cocciante ha scelto il Musart Festival di Firenze per dare il via al tour che, dopo dieci anni, lo riporta sulle scene italiane. Affiancato dall’Orchestra sinfonica Saverio Mercadante, Riccardo Cocciante sarà in concerto martedì 19 luglio (ore 21,15) sul palco di piazza della Santissima Annunziata, a pochi passi dal Duomo di Firenze, in un contesto ricco di storia e arte. Con pochi, esclusivi, concerti nei luoghi più belli della storia e dell’architettura del nostro Paese, torna uno dei grandi protagonisti della canzone italiana, autore di brani stupendi, che sono diventati colonna sonora delle nostre vite: Riccardo Cocciante. Il grande autore e interprete di “Bella senz’anima”, “Margherita”, “Quando finisce un amore”, “Se stiamo insieme”, per citare solo alcuni titoli di un repertorio che contiene perle indimenticabili, e compositore acclamatissimo dell’opera popolare “Notre dame de Paris”, da anni tra i lavori più seguiti nel mondo, si esibirà accompagnato dall’Orchestra sinfonica “Saverio Mercadante” diretta dal Maestro Leonardo de Amicis.


“Cocciante canta Cocciante” è il titolo del tour che dal 19 luglio al 6 agosto ci accompagnerà in un vero viaggio nella bellezza – dopo Firenze sarà la volta di Marostica, Bergamo, Pompei, Roma, Diamante, Matera e Ostuni – in cui le note di canzoni indimenticabili che hanno fatto da colonna sonora agli ultimi decenni della nostra storia e delle nostre vite, risuoneranno in luoghi altrettanto indimenticabili del Belpaese, scelti uno per uno per il loro significato non solo culturale, ma anche simbolico dell’incanto della nostra Penisola: dalla Piazza degli Scacchi di Marostica ai Sassi di Matera a piazza della Santissima Annunziata a Firenze. Imperdibile occasioni per stringerci intorno ad uno dei cantanti più amati della canzone italiana, rivivendo con lui quelle stesse emozioni che ci hanno fatto sognare, per celebrare la voglia rinnovata di stare assieme, dopo essere stati per lungo tempo distanziati, ma anche per ritornare a vivere qualcosa che ci è molto mancato: le emozioni del concerto dal vivo, della vicinanza agli altri, e del cantare assieme canzoni scolpite nella memoria.

foto: uffico stampa Musart Festival Firenze

(ITALPRESS).

 206 Visualizzazioni

Lascia un commento